In Recensioni Deumidificatori Argo
Argoclima Dry Plus 21 – Recensione

I NOSTRI VOTI

Potenza8.1
Risparmio Energetico9
Capienza Tanica7.7
Silenziosità7.9
Voto Totale 8.2

COSA CI PIACE
  • Controllo elettronico
  • Dotato di timer e umidostato
  • Facile da usare
  • Avviso riempimento serbatoio
  • Riavvio e sbrinamento automatico
  • Filtro contro muffe e pollini
  • Ventola a tre velocità
  • Potente
COSA NON CI PIACE
  • Timer poco flessibile
  • Più rumoroso alla massima velocità
SCHEDA TECNICA
  • Marca: Argo
  • Portata: 21 l/24h
  • Consumi: 330 Watt
  • Tanica: 3.6 Litri
  • Rumore: 45 Db
  • Per stanze fino a: 84 m3
  • Scheda Tecnica Completa

Recensione Argo Dry Plus 21


Design e Qualità Costruttiva

L’Argoclima Dry Plus 21 è tra i più performanti deumidificatori portatili della linea Dry e garantisce eccellenti prestazioni a fronte di un ingombro ridotto, grazie al suo potente motore e alla ventilazione variabile a tre velocità.

Dotato di serbatoio interno, connettore esterno per lo scarico continuo e di controllo digitale, si tratta di un modello estremamente facile da usare ed adattare a contesti di vario tipo, che si tratti di appartamenti, taverne, garage ed anche piccoli uffici.

Con le sue forme sobrie e classiche l’Argoclima Dry Plus 21 si sposa bene a qualsiasi tipo di arredamento, anche grazie alle sue dimensioni non eccessive, 52,3 x 34,3 x 26 cm, mentre il peso è di 14 kg. La poca profondità, in particolare, consente di collocarlo in posizioni defilate, ma anche negli spostamenti da un ambiente all’altro i problemi “logistici” sono minimi, per merito delle comode ruote multi-direzionali e del cavo con avvolgibile, che scompare all’interno della macchina quando non in uso.

Per agevolare il trasporto, lo chassis dell’Argoclima Dry Plus 21 incorpora una maniglia collocata in alto, vicino al pannello di controllo che dà accesso a tutte le funzionalità del deumidificatore. L’interfaccia è infatti di tipo elettronico, e pur essendo ricca di opzioni è intuitiva e lineare come ogni altro aspetto di questo modello, espressamente concepito per la massima semplicità d’uso.

Un display centrale indica il livello di umidità prescelto dall’utente (con tasti + e – per aumentarlo o diminuirlo), mentre altri quattro pulsanti regolano la velocità di ventilazione, il timer per l’auto-spegnimento, l’on/off e lo stato del filtro incorporato, impiegato per l’epurazione dell’aria deumidificata da pollini, muffe ed allergeni vari.

Una serie di LED consente invece all’Argoclima Dry Plus 21 di comunicare in tempo reale lo stato delle varie funzionalità, indicando ad esempio la velocità selezionata, il timer, le condizioni del filtro e il livello di riempimento del serbatoio interno o – in alternativa – il funzionamento in modalità “continuo”, con scarico esterno della condensa tramite tubo in PVC da 14 mm, non incluso nella scatola ma acquistabile a parte.

Su un lato troviamo un piccolo sportello d’accesso appunto per lo scarico, mentre sull’altro c’è l’uscita dell’aria deumidificata. Posteriormente è collocato il filtro rimovibile, che potremo quindi pulire tranquillamente dal materiale raccolto, mentre nella parte frontale dell’Argoclima Dry Plus 21 è presente il serbatoio dell’acqua condensata, anch’esso rimovibile e svuotabile in pochi minuti.

Prestazioni e Funzionalità

L’Argoclima Dry Plus 21 ha indubbiamente una marcia in più rispetto ad altri deumidificatori della linea Dry, come il Digit 11. Tutte le caratteristiche dei modelli base sono state infatti potenziate, a cominciare dal motore da 330 watt, che garantisce un livello di deumidificazione di 21 litri d’acqua ogni 24 ore, su una superficie massima (consigliata) di 28 metri quadrati.

Naturalmente la macchina può funzionare anche in ambienti più grandi, purché siano rispettate le condizioni operative suggerite dal costruttore, vale a dire una temperatura tra i 5 e i 35 gradi centigradi, con un valore medio di 32 ed un tasso d’umidità di riferimento dell’80%.

L’uso a basse temperature potrebbe occasionalmente congelare la condensa, ma fortunatamente l’Argoclima Dry Plus 21 ha un sistema automatico di sbrinamento, che quando entra in funzione arresta temporaneamente il compressore e mantiene attiva la sola ventilazione.

Quest’ultima è selezionabile a piacimento tra tre velocità diverse, dalla più bassa, utile soprattutto la notte e quando si vuole che il deumidificatore agisca discretamente in sottofondo (41 db), alla più elevata, che comporta una rumorosità maggiore (45 db) ma aumenta proporzionalmente anche le prestazioni, garantendo la deumidificazione di una cubatura d’aria superiore.

Anche il serbatoio interno dell’Argoclima Dry Plus 21 è più capiente e può contenere fino a 3,6 litri d’acqua, un quantitativo tutto sommato accettabile per un uso limitato ma non adatto ad uno più intenso, in cui tornerà sicuramente utile lo scarico continuo.

Particolare importante, sarà il deumidificatore stesso a vigilare sul livello di riempimento del contenitore, segnalandolo con LED e spegnendosi automaticamente per evitare che venga prodotta altra acqua in eccesso.

Sempre automatici sono anche il riavvio in occasione di black-out e interruzioni anomale dell’alimentazione (funzione memory) e la verifica del tasso d’usura del filtro interno, grazie a cui l’Argoclima Dry Plus 21 funge anche da depuratore dell’aria, liberandola da elementi allergenici come pollini, polveri e muffe, tipicamente associate agli ambienti umidi.

Dopo 250 ore di utilizzo si accenderà infatti il LED corrispondente, segnalando la necessità della pulizia del filtro estraibile, che poi potrà essere reinserito e riattivato con una pressione del tasto “Filter”.

Un settaggio chiave è ovviamente quello del livello d’umidità, reso possibile dalla presenza di un umidostato di precisione, che permette una regolazione tra il 35% e l’80%, in incrementi o decrementi di 5.

L’Argoclima Dry Plus 21 dispone anche di un timer integrato, che però consente di programmare l’auto-spegnimento del deumidificatore solo su due possibili intervalli prefissati, rispettivamente 2 o 4 ore, senza purtroppo prevedere durate differenti od un autentico orologio con fasce orarie.

Le Nostre Opinioni

L’Argoclima Dry Plus 21 è un deumidificatore portatile con un impatto ambientale molto ridotto, sia in termini di ingombro visivo che di inquinamento acustico.

Ciò nonostante, garantisce ottimi risultati in ogni contesto e può gestire con efficienza superfici di discreta ampiezza, provvedendo non solo ad una rapida asportazione dell’acqua in eccesso ma anche ad una costante purificazione dell’aria reimmessa in circolo, cosa che lo rende indicato anche per bonificare gli ambienti domestici e renderli più vivibili per soggetti a rischio allergia.

Il controllo elettronico è pratico e diretto, senza rinunciare ad una certa complessità, ed anche la ventilazione a velocità variabili si rivela una qualità molto utile, soprattutto per chi userà il deumidificatore sia di giorno che di notte, o per asciugare i panni in casa, quando il tempo (o la situazione) impedisce di stenderli all’aperto.

Scheda Tecnica Argo Dry Plus 21


  • Umidità asportata (l/24h) 21
  • Portata d’aria (m3/h) 150/130/115
  • Temperatura di riferimento (C°) 32
  • Umidità relativa di riferimento (%) 80
  • Capacità della tanica (l) 3,6
  • Tipo di refrigerante utilizzato R134a
  • Limiti di funzionamento (C°) 5-35
  • Tensione di alimentazione (V/F/Hz) 230/1/50
  • Potenza assorbita (W) 330
  • Pressione sonora (Db) 45/43/41
  • Dimensioni (Alt./Largh./Pro.MM) 523/343/260
  • Peso netto (KG) 14


Ti potrebbero Interessare anche:

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz

Inizia a digitare e premi Invio per la RICERCA