danni provocati dall'umidità in casaL’eccessiva umidità in casa può rappresentare un grave pericolo per la salute, oltre che per la tenuta delle murature. La presenza dell’umidità è ravvisabile soprattutto nei luoghi meno areati, nei quali è troppo scarsa la circolazione dell’aria.

Esempio lampante sono le cantine, gli angoli del bagno o le pareti e la tenda che circondano il piatto doccia. Il perdurare delle stesse condizioni ambientali, ovvero umidità relativa particolarmente elevata e mancanza del necessario ricambio d’aria, porta alla formazione della muffa, un fattore non soltanto antiestetico, ma potenzialmente pericoloso per la propria salute.

L’umidità eccessiva e soprattutto il proliferare della muffa negli angoli poco ventilati può originare infiammazioni, reazioni allergiche e problemi respiratori. L’umidità è un pericolo incombente dal quale è importante difendersi attraverso l’adozione di alcuni comportamenti e piccoli accorgimenti quotidiani.

Per prevenire la formazione della sgradevole muffa è innanzitutto necessario ricordare sempre di areare a sufficienza tutti gli ambienti della casa, controllare l’integrità delle tubature per evitare perdite e relative infiltrazioni nelle pareti e nelle murature, evitare di lasciare i cibi nel frigorifero per troppo tempo e soprattutto dopo la data di scadenza.

La muffa è il veicolo naturale di una elevata quantità di micro tossine, in grado di causare allergie ed eventuali crisi respiratorie ad esse associate.

I primi sintomi delle allergie provocate dalla muffa riguardano la comparsa di raffreddori, tosse e congiuntivite. Asma e rinite allergica possono sopraggiungere in un secondo momento, provocati dall’esposizione continuata all’ambiente malsano e alla proliferazione incontrollata degli acari.

Alcuni studi recenti hanno sottolineato la correlazione fra umidità eccessiva ed una particolare sensibilità ai problemi respiratori, asma ed allergie.

Un’esposizione prolungata ad ambienti umidi e alle muffe può rivelarsi particolarmente pericolosa per la salute dei bambini.

La presenza di livelli eccessivi di umidità può peggiorare la situazione relativa alla formazione delle muffe soprattutto quando negli ambienti interessati sono presenti mobili o suppellettili facilmente attaccabili dalle spore.

È necessario porre particolare attenzione alle superfici perennemente bagnate quali le piastrelle del bagno, oltre che agli interstizi più nascosti, ai mobili in legno e soprattutto ai tappeti e alla moquette.

Questi ultimi devono esser tenuti ben lontani da condensa, perdite idriche, eccessiva umidità e lavandini, pena un sensibile peggioramento della situazione. Recentemente, anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha posto l’accento sulle tematiche riguardanti la qualità dell’aria e sull’importanza del rispetto di alcuni precetti relativi all’ambiente nel quale si vive.

L’OMS, a tal proposito, ha evidenziato la pericolosità degli ambienti troppo umidi in relazione alla salute di bambini, anziani ed adolescenti ed ha posto in rilievo l’importanza di saltuari check-up della casa, al fine di verificare i livelli di UR (l’umidità relativa, ossia il rapporto esistente tra il vapore acqueo contenuto nell’aria e la quantità massima di vapore acqueo che una stessa massa d’aria riesce a contenere in identiche condizioni di temperatura e pressione), in grado di pregiudicare la salute dei più piccoli, maggiormente esposti alla cronicizzazione di eventuali problemi respiratori ed allergie.


Scopri le nostre Classifiche


Dai un'occhiata anche alle altre Classifiche che abbiamo preparato per te. Se in questa pagina non hai trovato quello cercavi, allora potresti aver sbagliato prodotto. A tal proposito, qui sotto trovi tutte le altre nostre Classifiche Aggiornate che riguardano altre tipologie di prodotto.

Quali Danni Provoca l’Umidità? ultima modifica: da Staff DeumidificatoreTop

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz