In Recensioni Deumidificatori Trotec
Trotec TTK 72 E – Recensione

I NOSTRI VOTI

Potenza8.3
Risparmio Energetico9
Capienza Tanica8.1
Silenziosità7.8
Voto Totale 8.3

COSA CI PIACE
  • Igrostato regolabile
  • Interfaccia digitale
  • Funzione asciuga-bucato
  • Serbatoio capiente
  • Avviso riempimento serbatoio
  • Sbrinamento automatico
  • Filtro lavabile
  • Buon rapporto qualità/prezzo
COSA NON CI PIACE
  • Privo di controllo a vista del serbatoio
  • Tende a scaldare
  • Timer elementare
  • Ventilazione non regolabile
SCHEDA TECNICA
  • Marca: Trotec
  • Portata: 24 l/24h
  • Consumi: 420 Watt
  • Tanica: 5.5 Litri
  • Rumore: 48 Db
  • Per stanze fino a: 125 m3
  • Scheda Tecnica Completa

Recensione Trotec TTK 72 E


Discretamente potente ed economicamente accessibile, il Trotec TTK 72 E è un deumidificatore portatile  destinato soprattutto ad un uso in ambienti domestici ed uffici di medie e grandi dimensioni. Lo confermano sia la buona portata, 24 litri per ciclo di 24 ore, con serbatoio da 5,5 litri, che l’ampiezza delle superfici gestibili, fino a 50 metri quadrati.

Fino ad ora ci siamo occupati di parecchi modelli della linea HomeComfort di Trotec, ed anticipiamo che anche il Trotec TTK 72 E non si discosta dalla formula “vincente” adottata da questo costruttore, basata soprattutto su un lancio sul mercato ad un prezzo concorrenziale ma a fronte di un pacchetto di funzionalità ed una realizzazione tecnica soddisfacenti.

Gli standard per i deumidificatori portatili di oggi ci sono tutti, come l’auto-spegnimento in caso di serbatoio pieno, lo scarico continuo e l’auto-sbrinamento per renderlo utilizzabile anche in ambienti a basse temperature. Sul fronte degli optional abbiamo invece un’interfaccia digitale con igrostato elettronico (regolabile), un timer per poter contare su una minima programmazione e la sempre più diffusa funzione asciuga-biancheria.

Nulla di eclatante, dunque, ma semplicemente un buon set di caratteristiche di base, che ora non resta che valutare nel corso della nostra recensione.

Design e Qualità Costruttiva

Come sempre, cominciamo dall’aspetto più immediato: design, qualità dei materiali e dotazione. Il Trotec TTK 72 E soffre dello stesso problema di tutti gli altri modelli di questo marchio, la mancanza di un libretto di istruzioni in italiano. La buona notizia è che comunque tutta la manualistica è facilmente reperibile sull’ottimo sito ufficiale, davvero curato e ricco di informazioni.

Il deumidificatore, come di consueto, è costruito prevalentemente in plastica ed ha un design abbastanza piacevole, sicuramente adatto sia ad un ambiente domestico che ad un ipotetico ufficio. Compatto e contenuto nelle dimensioni (l’altezza è di circa 55 cm) il Trotec TTK 72 E pesa 14 kg, quindi la presenza nella base di ruote per il trasporto e di una maniglia superiore per facilitare il trasporto è decisamente ben accetta.

Il tocco più “originale” apportato al look di questo modello è il grande LED frontale, che ha lo scopo di comunicare in modo visivo e immediato il livello di umidità ambientale. Sul verde saremo intorno a valori ideali, tra il 55 e il 70%, sul rosso oltre il 70% e sul blu sotto il 55%.

In aggiunta, l’interfaccia digitale collocata nella parte alta del Trotec TTK 72 E prevede un display con indicazione numerica dell’umidità. Per la verità si tratta di poco più di un riquadro al centro dei comandi, quindi per conoscere lo stato delle varie funzionalità dovremo affidarci molto anche ai vari LED corrispondenti, quelli associati all’allarme serbatoio, lo sbrinamento, il funzionamento in modalità continua e così via.

Accanto ai comandi troviamo l’uscita dell’aria del Trotec TTK 72 E, dotata di ventilazione a velocità variabile (2 quelle previste) ma sprovvista sia di aletta regolabile che di controllo per impostare la ventilazione a nostro piacimento.

L’entrata dell’aria è invece nel retro del deumidificatore e presenta il classico filtro anti-polvere lavabile e rigenerabile, che impedisce il risucchio di peli di animali e capelli. La rimozione del filtro è semplicissima, basta togliere la griglia protettiva esterna ed estrarlo. Per la pulizia sarà poi possibile intervenire con acqua corrente o un mix di acqua e detergente neutro.

Più sotto è collocato il serbatoio per la raccolta dell’acqua, che data la buona portata del Trotec TTK 72 E è piuttosto capiente con i suoi 5,5 litri. Infatti Trotec lo ha dotato anche di una maniglia incorporata per facilitarne il trasporto e lo svuotamento.

Purtroppo è sprovvisto di finestrella trasparente per controllare a vista il livello di riempimento, mentre per lo scarico continuo troviamo incluso nel kit un tubo in PVC da 10 mm. Per lo switch allo scarico continuo dovremo intervenire a deumidificatore spento, estraendo prima il serbatoio, allacciando il tubicino all’interno e rimettendo il contenitore al suo posto. Una procedura sicuramente meno immediata di quella prevista da altri modelli, ma che torna con una certa frequenza nella linea HomeComfort.

Prestazioni e Funzionalità

Il Trotec TTK 72 E è classificato come un 24 litri, ma questo è da intendersi come limite massimo piuttosto che come standard operativo. Con il classico range di riferimento (30 °C / 80 % u.r.) la portata scende a 20 litri e questo dato andrà ulteriormente riletto alla luce delle eventuali condizioni specifiche, come ad esempio la temperatura degli ambienti da deumidificare.

A basse temperature, ad esempio, cala normalmente anche l’efficacia del deumidificatore, anche se il Trotec TTK 72 E può contare, come gli alti esemplari della linea HomeComfort, sullo sbrinamento d’emergenza e su un’operatività garantita tra i 5 e i 32 gradi.

La presenza dell’igrostato regolabile consente di impostare l’umidità relativa desiderata tra il 30 e l’80%, con scatti del 5%. In modalità “deumidificazione” il Trotec TTK 72 E lavora fino al raggiungimento di questo valore e si spegne subito dopo, mentre la ventola si disattiva a scarto ritardato. Se la percentuale di u.r. sale di nuovo si riaccenderanno entrambi, ma non è possibile intervenire, ad esempio, sulla velocità di ventilazione, che rimarrà sempre al minimo. C’è poi da dire che, come testimoniato da più di un utente, questo modello tende a “scaldare” un po’ troppo, cosa che potrebbe risultare fastidiosa soprattutto d’estate.

In modalità “automatica” il Trotec TTK 72 E si setta invece in automatico, appunto, sul 55% di u.r.. Tra il 55 e il 70% rimarrà attivo con bassa ventilazione, al di sotto di questo valore si spegnerà e al di sopra passerà alla massima. Su “continuo” il deumidificatore funzionerà indipendentemente dall’umidità relativa dell’ambiente, con ventola al minimo, mentre con la modalità “asciuga-biancheria”, il TTK 72 E, farà più o meno lo stesso ma con la ventola ovviamente al massimo.

Con il timer, potremo fare un uso più ragionato del deumidificatore, ma considerate che non consente una vera e propria programmazione, ma solo una sorta di conto alla rovescia da avviare a macchina accesa, con specifica del numero di ore di funzionamento, da 1 a 24. C’è anche una funzione “memory” per far ripartire il Trotec TTK 72 E in caso di black-out, limitata però dal fatto che non tiene traccia, purtroppo, delle eventuali impostazioni effettuate tramite timer.

Le Nostre Opinioni

Se date un’occhiata al sito ufficiale di Trotec noterete che il Trotec TTK 72 E si colloca nella parte alta della fascia media di prodotti HomeComfort, e questa è una buona indicazione di cosa aspettarsi da questo modello: prestazioni di buon livello ma senza i dettagli più sofisticati presenti in esemplari vicini al top di gamma.

Il TTK 72 E nasce con il preciso scopo di consentire la deumidificazione di ambienti domestici di grandi dimensioni, come indicato dalla portata massima e dalla capienza del serbatoio interno, e possiede anche tutte le funzionalità che oggi associamo a questo tipo di macchine, come lo sbrinamento, l’auto-spegnimento e l’opzione per lo scarico continuo, con in più l‘utile modalità per l’asciugatura del bucato.

Ogni aspetto però è stato curato con un preciso limite di budget, cosa che si vede nell’elementarità del display, nell’assenza di un timer più sofisticato e nell’omissione di tanti piccoli dettagli, come un’aletta orientabile per rendere ancora più efficace la ventilazione variabile e magari anche un controllo a vista del serbatoio. Il Trotec TTK 72 E rimane comunque un’ottima scelta se cercate un deumidificatore potente ad un prezzo più che ragionevole.

Scheda Tecnica Trotec TTK 72 E


  • Capacità di deumidificazione max.: 24 l/giorno
  • Portata d’aria max. : 195 m³/h
  • Adatto ad ambienti con superficie non superiore a:: 50 m² / 125 m³
  • Intervallo di funzionamento (temperatura) 5 – 32 °C
  • Intervallo di funzionamento (umidità): 30 – 80% u.r.
  • Tensione di connessione: 230 V / 50 Hz
  • Assorbimento: 1,93 A
  • Consumo energetico: 0,42 kW
  • Sicurezza: 6 A
  • Spina: CEE 7/7
  • Lunghezza cavo: 1,95 m
  • Refrigerante: R134a
  • Quantità refrigerante: 90 g
  • Rumorosità (a distanza di 1 m): 48 dB(A)
  • Capacità serbatoio dell’acqua: 5,5 l
  • Dimensioni (Lungh x Largh x Alt): 185 x 330 x 550 mm
  • Peso: 14 kg


Trotec TTK 72 E – Recensione ultima modifica: da Staff DeumidificatoreTop

Ti potrebbero Interessare anche:

Staff DeumidificatoreTop
Esperti e appassionati del settore elettrodomestici, in questo sito dedicato ci occupiamo di pubblicare le nostre Guide all'Acquisto, Recensioni dettagliate con Test, Voti e Classifiche per ogni prodotto che riguarda il settore clima e ambiente, come i Deumidificatori, i Condizionatori ed infine i Ventilatori.

Lascia un Commento

Diventa il primo a commentare

Notificami
avatar
wpDiscuz